Cronaca

Maurizio Costanzo condannato a risarcire 40mila euro, diffamazione per “complimenti al gip” sul caso Notaro

Tre mesi dopo l'aggressione, Maurizio Costanzo invitò Gessica Notaro al Maurizio Costanzo Show su Canale 5

È stato condannato per diffamazione Maurizio Costanzo. Il giornalista è stato condannato dal tribunale di Ancona ad un anno di reclusione con la sospensione della pena subordinata al pagamento di 40mila euro come risarcimento danni per diffamazione nei confronti del gip che si era occupato della vicenda di Gessica Notaro, la donna sfregiata sul viso con l’acido dall’ex fidanzato.

Diffamazione, condannato Maurizio Costanzo

Tre mesi dopo l’aggressione, Maurizio Costanzo invitò Gessica Notaro al Maurizio Costanzo Show su Canale 5. Secondo l’accusa, il giornalista si lasciò andare a frasi dai toni diffamatori nei confronti del magistrato del tribunale di Rimini, Vinicio Cantarini. In particolar modo, Costanzo avrebbe diffamato il gip con la seguente frase:

“Mi voglio complimentare col gip. Dico al Csm, al Consiglio Superiore della Magistratura: fate i complimenti da parte mia a questo gip che ha deciso questo”

Questa, dunque, la frase di ritenuta diffamatoria dal tribunale di Ancona, che la difesa del giornalista, ritiene non contenesse alcuna volontà diffamatoria. Il giornalista, probabilmente, si riferiva alla misura cautelare emessa dal gip nei confronti dell’ex di Notaro, Edson Tavares, che non poteva avvicinarsi alla donna, quando la procura aveva chiesto gli arresti domiciliari. Condannato al pagamento di 40mila euro, Maurizio Costanzo deciderà se ricorrere in appello.

Articoli correlati

Back to top button