Cronaca

Tragedia in Messico, ucciso imprenditore italiano Raphael Tunesi

L'uomo è stato fermato a bordo della sua auto da uomini armati, che poi gli hanno sparato

Tragedia nella serata di ieri, 1 luglio 2022, in Messico: un imprenditore italiano Raphael Tunesi è stato ucciso nel comune di Palenque nei pressi di una scuola. Secondo le indagini, l’uomo è stato fermato a bordo della sua auto da uomini armati, che poi gli hanno sparato.

Messico, ucciso Raphael Tunesi

Secondo le autorità, diversi uomini armati hanno fermato la Bmw nella serata di ieri a bordo della quale viaggiava Tunesi, che stava andando a prendere le figlie alla scuola. Una volta fermo, gli uomini, non ancora identificati, lo hanno sparato. La Procura ha aperto un’indagine per risalire agli assassini dell’uomo.

Raphael Alessandro Tunesi: chi era l’imprenditore italiano

Chi era l’imprenditore italiano assassinato nella serata di ieri. Raphael Alessandro Tunesi era un grande esperto d’arte, proprietario dell’esclusivo hotel nei pressi del sito archeologico di Palenque.

Raphael viveva in Chiapas da diversi anni ed era considerato un esperto di cultura maya, consultato da politici e intellettuali. Insieme alla moglie messicana, con la quale aveva avuto tre figlie, era proprietario del lussuoso hotel dove sono stati girati anche dei film e dove le camere sono ispirate ai templi maya. Un amico di famiglia ha dichiarato che Tunesi era molto stimato e rispettato dalla comunità.

Il pagamento di “derecho de piso”

La criminalità organizzata, secondo quanto dichiarato dall’amico, ha chiesto il pagamento di “derecho de piso” a negozianti e imprenditori della zona. I killer hanno abbandonato le moto usate in una zona chiamata “La Cañada”, dove sono stati trovati proiettili e parte dell’abbigliamento utilizzato nell’attacco.

I messaggi di addio

La notizia si è rapidamente diffusa sui social dove sono stati riportati diversi messaggi di addio: “Chiedo perdono a sua moglie e alle sue figlie, per quello che il Chiapas è stato in grado di fare con un personaggio così buono”, ha scritto un utente. “Mio carissimo Rapha: un uomo con la tua umanità e la tua generosità meritava altro. Non so da dove cominci o dove termini questo dolore”, ha aggiunto un altro.

 

Articoli correlati

Back to top button