Cronaca

Operazione Stranamore, a Messina finti matrimoni per permessi di soggiorno falsi

Quattro arresti ed un ricercato. Denunciati dalla Polizia per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

A Messina celebravano finti matrimoni per ottenere permessi di soggiorno falsi. Questo quanto accertato dall’Operazione Stranamore della Polizia di Stato nella giornata di sabato.

A Messina finti matrimoni per permessi di soggiorno falsi

A scoprire un’associazione criminale transnazionale finalizzata ad eludere la normativa nazionale in materia di immigrazione attraverso matrimoni fittizi è stata la Squadra Mobile della Questura di Messina. Gli arrestati, insieme ad almeno altri due indagati non identificati ed attivi in territorio francese, hanno creato un’associazione in grado di organizzare matrimoni di comodo tra cittadini italiani ed extracomunitari, al fine di far ottenere loro il permesso di soggiorno per motivi familiari.

Il prezzo per contrarre i matrimoni finti: dai 2mila ai 3mila euro

Il compenso per il finto coniuge variava tra i 2.500 e i 3mila euro mentre le spese complessive per la persona interessata ad ottenere il titolo di soggiorno superavano, in alcuni casi, i 10mila euro. Gli indagati si curavano di far incontrare i futuri coniugi, di seguire tutta la trafila amministrativa presso i vari consolati, di reclutare i testimoni di comodo e di reperire gli alloggi per simulare la coabitazione in vista dei controlli successivi. In ultimo anche l’acquisto delle fedi e il pagamento del parrucchiere per le spose.

Denunciati per associazione a delinquere, un complice latitante

Sono stati arrestati i 4 membri dell’organizzazione e denunciati per associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Un altro componente del gruppo è al momento ricercato.

Articoli correlati

Back to top button