Messina, ubriaco picchia la moglie incinta: 21enne in manette

donna-incinta

Picchiava e maltrattava la moglie nonostante fosse incinta. La scorsa notte l’apice della violenza ha reso necessario l’intervento dei poliziotti

Picchiava e maltrattava la moglie nonostante fosse incinta. La scorsa notte l’apice della violenza ha reso necessario l’intervento dei poliziotti della Squadra Volante di Messina per salvare la donna. Il marito violento è finito così in manette.

Ubriaco picchia la moglie incinta

Un 31enne marocchino, residente nella città dello Stretto, che da anni sottoponeva la moglie a ripetuti soprusi commessi con estrema brutalità, è stato arrestato. La vittima, una connazionale dell’uomo, già in precedenti occasioni si era ritrovata in situazioni simili chiedendo l’aiuto delle volanti.

Era ormai divenuto un comportamento “normale” per l’uomo imporsi facendo uso delle mani. Il marocchino, con il vizio per l’alcol, spesso rientrava in casa ubriaco e in stato confusionale riversando poi sulla moglie comportamenti aggressivi per futili motivi. Questi ultimi mesi poi sono stati i più terribili per la donna in quanto ha dovuto subire ogni forma di maltrattamento nonostante stesse aspettando un bambino.

L’intervento della polizia

Ieri sera, l’uomo è andato in escandescenza senza un apparente motivo e la donna è stata aiutata da un vicino di casa che, sentendo le urla, ha chiamato la polizia. Una volta giunti sul posto gli agenti hanno cercato di aprire l’ingresso dell’abitazione senza alcun risultato. Effettuando quindi un giro nei pressi dell’appartamento per cercare di capire da dove entrare, hanno notato che da una finestra si intravedeva l’uomo sporco di sangue ed in forte stato di agitazione.

TAG