Cronaca

Migrante morto in un incendio in Calabria, trovato carbonizzato

Il rogo si è sviluppato nel capannone in cui dormiva

Tragedia a Corigliano Rossano dove un migrante di nazionalità moldava, di cui non sono note le generalità, è morto carbonizzato in un incendio che si è sviluppato nel capannone abbandonato in cui dormiva. Secondo quanto emerso dalle indagini dei Carabinieri del locale Reparto territoriale sarebbero state provocate da cause accidentali, presumibilmente per una cicca di sigaretta non spenta.

Dramma a Corigliano Rossano: migrante morto carbonizzato in un capannone

L’incendio é stato spento dai vigili del fuoco. A trovare il cadavere carbonizzato del moldavo sono stati i carabinieri, che hanno sentito come testimone un altro migrante che dormiva nel capannone insieme alla vittima. Sul posto i militari hanno trovato alcune bottiglie di alcolici vuote. Si esclude, in ogni caso, che l’incendio sia stato appiccato volontariamente da qualcuno e che quindi, per quanto é accaduto, possano esserci responsabilità di terzi.

Articoli correlati

Back to top button