Cronaca

Milano, bambino di 8 anni rischia di morire per aver inalato un pezzo di matita: salvato

Bambino di 8 anni rischia di morire a causa di un pezzo di matita inalato un mese prima: è stato salvato al Policlico di Milano dopo il ricovero in Terapia Intensiva. Il corpo estraneo aveva occluso i bronchi e causato una grave insufficienza respiratoria.

Milano, bambino rischia di morire dopo aver inalato un pezzo di matita

Era un pezzo di matita, inavvertitamente inalato un mese prima e rimasto incastrato tra i bronchi, quello che stava riducendo in fin di vita Andrea, un bambino di otto anni. I medici del Policlinico di Milano però è stato salvato dopo il ricovero prima in Pediatria e poi addirittura in Terapia intensiva pediatrica. Il corpo estraneo aveva occluso i bronchi e causato una grave insufficienza respiratoria.

“I corpi estranei inalati nelle vie aeree sono una causa importante di mortalità pediatrica”, ha raccontato Giovanna Chidini, responsabile della terapia intensiva pediatrica del Policlinico di Milano. “Nel caso di Andrea, l’oggetto inalato aveva causato una completa chiusura del lobo polmonare, costringendo il bimbo a un ricovero per insufficienza respiratoria. Una volta scoperto il corpo estraneo, è stato pianificato l’intervento in endoscopia per la sua rimozione in urgenza: dopo la procedura, Andrea è completamente guarito, e non ha più avuto bisogno del supporto con l’ossigeno”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio