Gossip

Miley Cyrus: arrestato il presunto stalker che era già entrato in casa

Il presunto stalker di Miley Cyrus è stato arrestato dopo aver fatto irruzione in casa della cantante per la quarta volta. L’uomo, 52 anni, avrebbe tentato nuovamente di accedere alla casa della pop star a tarda notte, dopo essere stato rilasciato dalla prigione in cui scontava la sua pena.

Miley Cyrus: arrestato il presunto stalker che era già entrato in casa

Secondo i documenti giudiziaria ottenuti da RadarOnline.com, la polizia è arrivata nella casa di Miley Cyrus e avrebbe arrestato lo stalker. La cantante aveva già ottenuto una protezione tramite ordinanza del tribunale nel settembre scorso, sostenendo che l’uomo le inviasse diverse lettere dal 2018. In queste lettere le chiedeva denaro e le faceva commenti espliciti sessualmente. Tuttavia Alexander Kardalian si era già presentato altre volte a casa di Miley Cyrus ed era stato scortato fuori dalla sicurezza.

Questa volta l’uomo, però, aveva “avvisato” la pop star con una lettera affermando che dopo il suo rilascio si sarebbe presentato nella sua abitazione. Dal canto suo, però, Miley non avrebbe richiesto protezione soltanto per se stessa, ma anche nei confronti della madre Tish e il fidanzato Maxx Morando. Il provvedimento, quindi, ha decretato che Alexander debba stare ad almeno 100 metri di distanza dalla cantate, ma non dalla sua famiglia.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio