Cronaca

Minaccia di diffondere un video intimo, in manette un 44enne

Denunciato per stalking e revenge porn. Lui l'aveva perseguitata anche attraverso profili social falsi

Minaccia di diffondere un video intimo, in manette un 44enne. L’episodio è accaduto a Matera e l’uomo è stato denunciato per stalking e revenge porn dopo che aveva perseguitato una giovane.

L’inizio di una relazione morbosa

Il 44enne avrebbe iniziato a mostrare attenzioni affettuose ed amicali ad una ragazza, giungendo ad invitarla, con il pretesto di riferirle alcune importanti notizie, in un luogo appartato presso il quale avrebbe consumato con la stessa un rapporto sessuale che avrebbe anche filmato di nascosto.

Lei lo lascia, inizia l’incubo

Dopo tale evento, la donna ha deciso di interrompere la relazione con l’uomo che, però, non ha desistito arrivando a perseguitarla fino a minacciarla di diffondere il video che avrebbe clandestinamente girato durante l’atto sessuale.

Attiva profili social falsi per perseguitarla

L’uomo avrebbe poi attivato 3 profili Facebook falsi, utilizzando  l’utenza telefonica dell’anziana madre e di un cittadino extracomunitario per inviare messaggi e fotografie (screenshot) all’ex fidanzato e ad alcuni parenti della donna, dopodiché avrebbe pubblicato sul diario di uno dei profili il video a contenuto sessualmente esplicito.

Intervento dei Carabinieri

I militari dell’Arma, dopo aver appurato i fatti, hanno provveduto ad arrestare il soggetto con l’accusa di stalking e revenge porn a danno della giovane donna.

Articoli correlati

Back to top button