Cronaca

Roma, vicepreside: “Niente minigonne a scuola, ai prof gli cade l’occhio”

Minigonne vietate in una scuola di Roma. A destare scalpore però è stata la motivazione indicata dalla vicepreside del liceo classico e scientifico Socrate, Garbatella. Tutto ha avuto inizio il 14 settembre quando il liceo ha riaperto le porte.

Minigonne vietate in una scuola di Roma, il caso

Come raccontato da una studentessa ai microfoni di Repubblica: “Il primo giorno di scuola la vicepreside, entrando in classe per dare delle comunicazioni, ha poi chiamato fuori una mia compagna, che quel giorno indossava una gonna. Le ha detto che non era il caso di vestirsi in quel modo, che era provocante, che a qualche professore poteva ‘cadere l’occhio’. E a quanto abbiamo saputo la stessa frase è stata detta anche ad altre studentesse”. La ragazza precisa che quello portato dall’amica non era un indumento troppo scoprente, ma “una gonna normale, morbida. E che comunque, a prescindere da tutto, era il suo modo di esprimersi”.

La protesta

E così ieri, giovedì 17 settembre, le studentesse hanno dato vita ad una protesta di massa mostrando le gambe utilizzando anche il social Instagram come veicolo dell’iniziativa.


minigonne-vietate-scuola-roma-prof-cade-occhio


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

Articoli correlati

Back to top button