Cronaca

Modena, carabiniera umiliata dal Superiore: tolti tesserino e pistola

La Procura ha aperto un fascicolo su quanto accaduto nella caserma di Pavullo Nel Frignano. Il Superiore avrebbe umiliato una giovane carabiniera scrivendole sulla fronte “Visto, il Capitano“. Sospeso dal lavoro senza pistola e tesserino per due settimane e indagato per bullismo.

Modena, Superiore umilia una carabiniera: indagato per bullismo

I fatti sarebbero avvenuti a Pavullo Nel Frignano, in provincia di Modena. Quando il Superiore avrebbe scritto sulla fronte di una carabiniera con una penna, davanti a tutti i colleghi presenti in caserma “Visto, il Capitano”. Il sindacato ha denunciato immediatamente il presunto atto di bullismo. Indagini già scattate precedentemente a seguito di una segnalazione di un altro giovane carabiniere presente durante l’umiliazione.

Così il Comando provinciale decide di avvertire la procura miliatare in merito al presunto episodio di bullismo. Decidendo di sospendere per due settimane il capitano in vista dei dovuti accertamenti togliendogli temporanemante pistola e tesserino.

Il Capitano respinge ogni accusa e nega di aver avuto un coportamento maschilista. Ma per il segretario generale dell’Emilia Romagna è un gesto intollerabile e ingiustificabile.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio