Cronaca

Monza, violenza al centro islamico: bambini picchiati e minacciati

Violenza al centro islamico di Monza dove i bambini venivano minacciati, picchiati e umiliati. Due cittadini di origini senegalesi sono stati arrestati dai carabinieri di Monza con l’accusa di maltrattamenti. Ilc entro islamico in questione è il “Norou Dareyni Touba”.

Violenza al centro islamico di Monza

Stando a quanto appreso dall’Arma, si tratta di bambini di età compresa fra i cinque e i dieci anni.

I fatti risalgono al maggio dell’anno scorso: a dare il via alle operazioni investigative degli uomini della Benemerita è stata una segnalazione del Servizio Tutela Minori di Sereno, in provincia di Monza-Brianza.

Gli inquirenti hanno così documentato le gravi responsabilità dei due insegnanti dell’associazione culturale islamica: in diverse occasione i due uomini avrebbero ripetutamente maltrattato almeno una decina di fanciulli, affidati a loro temporaneamente per essere istruiti.

I maltrattamenti, consistiti in minacceschiaffipercosse con bacchette e anche chiudendo le vittime in uno stanzino, sarebbero stati giustificati con lo scarso impegno dei piccoli negli studi. Un orrore.

I due cittadini senegalesi sono stati sottoposti, rispettivamente, l’uno agli arresti domiciliari e l’altro all’obbligo di firma in caserma. La sede dell’associazione è stata chiusa.

 

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio