Cronaca

Morsa da un cucciolo soccorso in vacanza, 24enne muore di rabbia

Una ragazza di 24 anni norvegese è morta di rabbia per il morso di un cucciolo di cane che aveva soccorso mentre era in vacanza nelle Filippine.

Ragazza di 24 anni muore di rabbia

Birgitte Kallestad, racconta la famiglia, era nel Paese asiatico a febbraio. Un giorno, lei amante degli animali, aveva raccolto per strada un cucciolo abbandonato. Lo aveva trovato durante un giro in scooter. I parenti raccontano: “Birgitte ha messo il cagnolino in un cesto e l’ha portato a casa.

L’ha pulito, l’ha curato e con sua grande gioia il cucciolo si è ripreso. Giocavano in giardino con il cagnolino. A un certo punto il cucciolo ha cominciato mordicchiarla come fanno tutti i cagnolini. Afferrava le dita per giocare”.

Dopo quel contatto, rientrata in patria, la giovane, che era dipendente di un ospedale, ha cominciato ad accusare malori, ed è stata ricoverata in terapia intensiva all’ospedale di Førde. Ma la malattia è stata fulminate, e Birgitte è morta lunedì sera.

L’Istituto norvegese di Sanità pubblica ha fatto sapere che l’ultimo caso di rabbia in un umano sul territorio norvegese risale al 1815, e al 1826 in un animale. I compagni di viaggio della giovane stanno bene, ma nessuno era vaccinato la rabbia. Oms rende noto che, soprattutto in Asia, Africa e Sudamerica, ogni anno nel mondo muoiono 59mila persone per la malattia in questione.

Articoli correlati

Back to top button