Cronaca

Addio a Maya: è morta la figlia di Pablo Picasso

Ha dedicato la maggior parte della sua vita allo studio e alla conservazione del lascito paterno

È morta Maya Ruiz-Picasso, la figlia del celebre pittore Pablo Picasso, esponente e creatore della corrente artistica nota come Cubismo. La donna aveva 87 anni ed era la custode dell’eredità paterna e soggetti di molti dei suoi capolavori post-cubisti. Lo ha annunciato oggi un portavoce della famiglia.

Addio a Maya, figlia di Pablo Picasso

María de la Concepción Picasso ha sempre vissuto a Parigi. Era conosciuta da tutti come Maya. Era nata a Boulogne-Billancourt, vicino Parigi, il 5 settembre 1935, dalla relazione del pittore con la modella e musa francese Marie-Thérèse Walter, con cui era legato sentimentalmente dal 1927.

Era una fotografa di professione, ha dedicato la maggior parte della sua vita allo studio e alla conservazione del lascito paterno, curando pubblicazioni e mostre. Maya era la seconda dei quattro figli di Pablo. Il maggiore era il fratellastro Paulo (1921-1975), nato dal matrimonio dell’artista con la ballerina Olga Chochlova. Aveva poi due fratellastri più giovani, Claude (nato nel 1947) e Paloma (nata nel 1949), nati dalla relazione del padre con la pittrice francese Françoise Gilot.

Il rapporto con il padre

Picasso adorava la figlia maggiore: l’arrivo di questa bambina fu una rivoluzione nella vita dell’artista, che non ha mai innalzato muri tra la sfera privata e il proprio universo creativo, tanto da farne soggetto di diversi capolavori e dedicandole una serie di dipinti: «Maya à la poupée» (1938), «Maya à la poupée et au cheval» (1938), «Maya au costume de marin» (1938), «Maya au bateau» (1938) o «Maya au tablier» (1938).

La vita privata

Nel 1960 Maya si era sposata con Pierre Widmaier, soldato della marina militare con cui ha avuto tre figli: Olivier, Richard e Diana. Diana Widmaier Picasso è una storica dell’arte specializzata nel lavoro di suo nonno Pablo, di cui nel 2017 ha curato per la Gagosian Gallery di Parigi la mostra «Picasso and Maya: Father and Daughter», con i ritratti di Picasso della figlia maggiore.

Nel 2021 Diana Picasso aveva curato per il Museo Picasso di Parigi con un piccolo tesoro inedito di opere del grande nonno, concepite come puro divertimento per la figlia Maya.

Nell’ottobre 2021 Maya Picasso apparì per l’ultima volta in pubblico in una sala del Museo Picasso di Parigi, circondata dal figlio Olivier e dalla figlia Diana, per donare sei dipinti, un album di schizzi, una statua e un’opera etnografica. Per l’occasione fu mostrato un solo quadro, «Enfant à la sucette assis sous une chaise», un dipinto simbolico, poiché rappresenta Maya da bambina, «nascosta sotto i mobili, come oscuro presagio dell’imminente conflitto mondiale», spiegò Olivier Widmaier Picasso.

Articoli correlati

Back to top button