Cronaca

Morte cerebrale per Cristian, il tredicenne che aveva avuto un malore a scuola

Dramma a Palermo, morte cerebrale per Cristian Miceli il 13enne che ieri, 3 marzo, ha avuto un malore nel bagni della sua scuola. Per lui sono stati fatali i minuti in cui è rimasto in arresto cardiaco. Si sospetta lo abbia colpito un aneurisma

Morte cerebrale per Cristian, il 13enne era stato male a scuola

La speranza si è infranta nel pomeriggio di oggi, 4 marzo, davanti ai risultati degli ultimi esami che hanno ribadito l’assenza di attività cerebrale. Per Cristian Miceli, tredicenne di Porticello, località marinara a pochi chilometri da Palermo, non c’è stato nulla da fare: i medici hanno dichiarato la morte cerebrale.

La commissione che ha vigilato nelle sei ore precedenti sul possibile recupero del ragazzino ha dovuto arrendersi all’evidenza: quei minuti interminabili in arresto cardiaco disteso sul pavimento del bagno della scuola di Santa Flavia hanno provocato danni irreparabili al cervello del ragazzo. Si sospetta sia stato vittima di un aneurisma

Sotto shock la comunità di Porticello dove il piccolo Cristian, un ragazzo solare e pieno di vita, viveva con la famiglia e la comunità scolastica, che ha vissuto drammaticamente queste ore.

Articoli correlati

Back to top button