Cronaca

Caso Floyd, poliziotto accusato di omicidio volontario: incriminati altri tre agenti

Per la morte di George Floyd l’accusa all’agente Derek Chauvin è di omicidio volontario. Lo ha stabilito il procuratore generale del Minnesota Keith Ellison che rafforzerà le accuse contro il poliziotto arrestato per l’uccisione a Minneapolis di George Floyd.

Morte di George Floyd, Chauvin accusato di omicidio volontario

La senatrice democratica Amy Klobuchar ha sottolineato che si tratta di una “altro importante passo per la giustizia”. L’agente Derek Chauvin a questo punto rischia una detenzione in carcere fino a 40 anni. Ellison ha poi incriminato i tre agenti di Minneapolis coinvolti nella morte dell’afroamericano per “aiuto e complicità” in omicidio di secondo grado, cioè volontario. I tre poliziotti sono: Thomas Lane, J. Alexander Kueng e Tou Thao, già licenziati dopo lo scoppio del caso.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio