Cronaca

Orribile coro sulla morte della Regina in Conference League: “Lizzy è in una cassa”

Non solo minuti di silenzio seguiti da applausi per la memoria della sovrana ma anche festeggiamenti orribili

Nella serata di giovedì, durante le partite di Conference League, non ci sono stati solo minuti di silenzio e applausi in memoria della Regina Elisabetta II, ma è risuonato anche un’orribile coro sulla sua morte:Lizzy è in una cassa”.

Conference League, orribile coro sulla morte della Regina

Mentre continua il lutto nel Regno Unito per la morte della sovrana Elisabetta II, morta all’età di 96 anni dopo circa 70 anni sul trono. Per i preparativi si appresta Carlo III a divenire il suo successore. Intanto, il resto del mondo rende omaggio ad una delle personalità che hanno indiscutibilmente fatto la storia fino a giovedì.

Durante le coppe europee, a renderle omaggio un minuto di silenzio accompagnato da un applauso. Purtroppo non mancano mai gli inconvenienti, al quanto spiacevoli. Sugli spalti del Tallaght Stadium a Dublino, durante il match tra lo Shamrock Rovers e gli svedesi del Djurgardens, i tifosi locali hanno intonato un coro orripilante. Il risultato finale è stato di un pareggio in assenza di reti a quel punto i tifosi irlandesi hanno pensato di far parlare di sé in altro modo.

“Lizzy’s in a box”, il coro orripilante intonato

Hanno dunque intonato il coro “Lizzy’s in a box”, ovvero “Lizzy (nomignolo per Elisabetta) è in una cassa”. Questo evento spiacevole è stato immortalato in un video che è diventato virale sui social. Nelle immagini si notano i tifosi partecipare al coro battendo entusiasti le mani.

Ieri sera del resto, anche altrove nel mondo, ha generato manifestazioni di gioia per la scomparsa della Regina. Il club irlandese oggi peraltro ha preso le distanze dalle gesta dei propri sostenitori diffondendo un comunicato: “Lo Shamrock Rovers FC è stato informato dei cori di un gruppo di persone durante la partita di ieri sera. Un canto così insensibile non è accettabile nel nostro club ed è contrario ai valori che lo Shamrock Rovers FC rappresenta. Il nostro regolamento emesso sui biglietti delle partite e sulla segnaletica all’ingresso dello stadio proibisce severamente tale attività”.

Articoli correlati

Back to top button