Cronaca

Coronavirus, il bollettino della Protezione Civile: altri 196 morti, 41 guariti in più

Si aggrava ulteriormente il bilancio dei morti per coronavirus in Italia. Lo ha confermato Angelo Borrelli, commissario straordinario per il coronavirus, durante il quotidiano aggiornamento del bollettino sull’emergenza sanitaria che ha colpito l’Italia.

Presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile proseguono i lavori del Comitato Operativo al fine di assicurare il coordinamento degli interventi delle componenti e delle strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile.  Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del coronavirus sul territorio nazionale, al momento 10.590 persone risultano positive al virus. Ad oggi, in Italia sono stati 12.462 i casi totali.

Morti per il coronavirus in Italia, il bollettino dll’11 marzo

Nel corso della conferenza stampa Borrelli ha spiegato: “Registriamo 196 decessi in più. Il 2% nella classe di età 50-60 anni, il resto nelle classi di età più avanzate. Voglio ricordare che oltre il 78% decessi ha una serie di patologie pregresse e concomitanti”.

Sono 1045 le persone guarite. I deceduti sono 827, questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso.


morti-coronavirus-italia-dati-11-marzo


 

I contagi

“I contagiati sono 10790, circa 600 sono ascrivibili alla data di ieri. In terapia intensiva sono ricoverate 1028 persone, i ricoverati con sintomi sono 5838. Abbiamo 41 guariti in più, il totale è 1045”.

I dati regione per regione

  • 5763 in Lombardia
  • 1588 in Emilia Romagna
  • 940 in Veneto
  • 461 nelle Marche
  • 480 in Piemonte
  • 314 in Toscana
  • 125 in Lazio
  • 149 in Campania
  • 181 in Liguria
  • 110 in Friuli Venezia Giulia
  • 81 in Sicilia
  • 71 in Puglia
  • 44 in Umbria
  • 16 in Molise
  • 149 in Trentino Alto-Adige
  • 37 in Abruzzo
  • 37 in Sardegna
  • 8 in Basilicata
  • 17 in Calabria
  • 19 in Valle d’Aosta

Articoli correlati

Back to top button