Cronaca

È morto Albert Pyun, il regista di Capitan America aveva 69 anni

Ad annunciare la triste scomparsa è stata la moglie Cynthia Curnan: “Con il suo ultimo respiro si è liberato dal peso del mondo”

Ancora un lutto nel mondo dello spettacolo: è morto Albert Pyun all’età di 69 anni. Il regista di Capitan America da anni lottava contro la slerosi multipla. Ad annunciare la triste scomparsa è stata la moglie Cynthia Curnan: “Con il suo ultimo respiro si è liberato dal peso del mondo”.

Capitan America, morto il regista Albert Pyun

Il regista statunitense, che ha avuto un gran successo con il film Capitan America, è scomparso nella giornata di sabato 26 novembre all’età di 69 anni. Da anni era malato e lottava con tutte le sue forze: dal 2013 gli è stata diagnosticata la sclerosi multipla. Ad annunciare la triste scomparsa è stata la moglie Cynthia Curnan: “Albert è morto sabato 26 novembre alle 17.50. Sono stata accanto a lui fino al suo ultimo respiro, sembrava si stesse liberando dal peso del mondo”.

La malattia

Il noto regista annunciò nel 2013 la sua malattia mentre girava The Interrogation of Cheryl Cooper comunicò pubblicamente di essere affetto da sclerosi multipla. Cinque giorni fa la moglie condivise su Facebook uno scatto del marito a letto mentre “guarda in alto perché la fine si sta avvicinando”.

Chi era il regista statunitense

Nato alle Hawaii nel 1953, Albert Pyun è stato un regista di film di fantascienza e azione. Lavorò come montatore di film commerciali prima di passare ai lungometraggi. Il suo primo film La spada a tre lame fu un vero successo in USA: incassò oltre 36 milioni di dollari. Tra i più famosi ricordiamo Doppio gioco, Cyborg, Capitan America.

Articoli correlati

Back to top button