Cronaca

Morto Archie Battersbee dopo il distacco del supporto vitale, il 12enne inglese era in stato vegetativo da aprile

È morto Archie Battersbee. Al 12enne inglese è stato distaccato il supporto vitale, le macchine che lo tenevano in vita dal 7 aprile

È morto Archie Battersbee. Al 12enne inglese è stato distaccato il supporto vitale, le macchine che lo tenevano in vita dal 7 aprile scorso dopo un incidente domestico che lo ha ridotto in stato vegetativo e in una condizione definita dai medici di morte delle cellule cerebrali “altamente probabile”.

Morto Archie Battersbee, il 12enne inglese in stato vegetativo da aprile

Il bimbo lo scorso 7 aprile, era rimasto coinvolto un incidente domestico mentre prendeva parte a una sfida su Tik Tok. L’incidente lo ha ridotto in stato vegetativo e portato a una condizione definita dai medici di morte delle cellule cerebrali.

I medici hanno staccato le macchine che lo tenevano in vita da quattro mesi dopo l’ok di tutti i tribunali. Madre e padre del ragazzino, in coma irreversibile, volevano tenere il figlio in vita. Ma secondo la giustizia inglese sarebbe stata un’inutile sofferenza per Archie, dopo aver subito gravissimi danni cerebrali in seguito a “una sfida sui social”.

Mamma Hollie: “Scelta ingiusta”

“È ingiusto e disgustoso, come genitori, non avere diritto sulla vita dei nostri figli. Ma io combatterò fino alla fine”. Fino all’altro giorno, fuori dall’ospedale, mamma Hollie ha inseguito ogni spiraglio legale per non lasciar morire il suo giovanissimo Archie, in stato vegetativo da 4 mesi al Royal London Hospital, quando Hollie Dance ha trovato il ragazzino in casa in gravissime condizioni “dopo una sfida online con gli amici, mi pare su TikTok”.

Articoli correlati

Back to top button