Cronaca

Ingoiò candeggina per errore, bambino muore: aperta inchiesta sulla madre

La Procura ha aperto un fascicolo e gli investigatori hanno sequestrato cellulari e un diario

Il bambino di 6 anni che ingoiò a candeggina per errore è morto. La procura ha aperto un’inchiesta sulla madre. Il piccolo era ricoverato all’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari ed è morto il 17 settembre in seguito all’ingerimento di candeggina, il 18 luglio scorso a Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi. La mamma, spaventata, tentò il suicidio lanciandosi dalla palazzina al terzo piano.

Ha ingoiato della candeggina: è morto il bambino di 6 anni

Dopo l’incidente la mamma, sconvolta, tentò il suicidio lanciandosi dalla palazzina al terzo piano. Lanciato l’allarme, entrambi furono soccorsi: la madre, inizialmente trasferita in terapia intensiva, ora è ricoverata in una clinica a Milano.

La Procura apre un fascicolo

La procura barese ha accolto un esposto presentato dai familiari del piccolo e ha aperto un’indagine, disponendo anche l’autopsia sul corpo del bambino, già fissata per il prossimo 27 settembre. Sotto sequestro anche tre cellulari, due del padre e uno della madre del bimbo. Insieme ai telefoni c’è anche il diario della madre che gli investigatori stanno verificando per capire se ci possano essere indicazioni che aiutino a capire meglio la vicenda.

Articoli correlati

Back to top button