Cronaca

Ingoiò candeggina per errore, non ce l’ha fatta il bambino di 6 anni

La mamma, spaventata, tentò il suicidio lanciandosi dalla palazzina al terzo piano

Non ce l’ha fatta il piccolo di 6 anni ricoverato all’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari: il bambino è morto questa mattina in seguito all’ingerimento di candeggina il 18 luglio scorso a Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi. La mamma, spaventata, tentò il suicidio lanciandosi dalla palazzina al terzo piano.

Candeggina scambiata per acqua: è morto il bambino di 6 anni

Non ce l’ha fatta il piccolo di 6 anni, ricoverato nell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari, che il 18 luglio scorso a Brindisi per errore scambiò la candeggina per acqua e la ingerì. Il piccolo, in casa con la mamma, approfittò di un momento di distrazione ma poi si sentì male.

Dopo l’incidente la mamma, sconvolta, tentò il suicidio lanciandosi dalla palazzina al terzo piano. Lanciato l’allarme, entrambi furono soccorsi: la madre, inizialmente trasferita in terapia intensiva, ora è ricoverata in una clinica a Milano.

Brindisi, mamma fa bere al figlio il detersivo poi si lancia dal terzo piano

Shock a Brindisi dove una mamma ha fatto bere al figlio di 6 anni il detersivo poi si è lanciata dal terzo piano della sua abitazione. Il bimbo e la sua mamma di 41 anni sono ricoverati all’ospedale Antonio Perrino. I fatti sono avvenuti il lunedì 18 luglio.

Stando a quanto si apprende, il bambino avrebbe riportato ustioni alla bocca mentre la donna non ha riportato ferite gravi. Le forze dell’ordine sono al lavoro per risalire ai motivi che hanno spinto la donna a compiere il gesto.

Articoli correlati

Back to top button