Cronaca

Petr Kellner, morto uno degli uomini più ricchi d’Europa: si è schiantato con l’elicottero in Alaska

Petr Kellner è morto: era uno degli uomini più ricchi al mondo. L'imprenditore ceco ha perso la vita in un incidente in elicottero

È morto Petr Kellner, imprenditore ceco e tra gli uomini più ricchi al mondo. Il miliardario originario di Česká Lípa ha perso la vita in un incidente in elicottero sulle montagne dell’Alaska. A darne notizie, il Gruppo Ppf “con grande dolore” spiegando che nello schianto, avvenuto sabato scorso 27 marzo, sono morte altre 5 persone e sono in corso indagini da parte delle Autorità. Fondatore e principale azionista del Gruppo Ppf, Kellner aveva 56 anni ed era noto, sottolinea il Gruppo, “per la sua incredibile etica del lavoro e per la sua creatività”.

Morto Petr Kellner, uno degli uomini più ricchi al mondo

Il Ppf ha sottolineato che la vita privata di Petr Kellner “appartiene alla sua famiglia” annunciando funerali in forma privata, riservati esclusivamente “ai più stretti membri della famiglia”. È stato chiesto ai media di “rispettare la privacy della famiglia in questo momento difficile”.

Uomo più ricco della Repubblica Ceca e all’86esimo posto tra gli uomini più ricchi del mondo, con un patrimonio stimato di 15,8 miliardi di dollari nel 2020, Kellner ha avuto interessi in Italia in virtù di una partnership tra Ppf e Generali tra il 2007 e il 2014, quando Kellner cedette l’intera quota posseduta nel Leone di Trieste.

Chi è stato Petr Kellner

Petr Kellner è stato un imprenditore ceco, secondo Forbes l’uomo più ricco della Repubblica Ceca e all’86º posto tra gli uomini più ricchi del mondo con un patrimonio stimato nel 2020 di 15,8 miliardi di dollari. È il proprietario della quota di maggioranza (94,25%) della holding “PPF Group N.V.” (società registrata in Olanda).

Nel 1982 ha conseguito la maturità in ragioneria a Liberec. Nel 1986 si è laureato in economia industriale all’Università d’Economia di Praga. Ha cominciato a lavorare come impiegato in Strojimport Praha, un’azienda di commercio estero di Praga, e poi ha lavorato come assistente di produzione nello studio cinematografico “Film Studio Barrandov“.

Nel 1991, Kellner ha fondato la società První Privatizační Fond (in seguito chiamata PPF) che ha partecipato al processo di privatizzazione nell‘allora Cecoslovacchia. Negli ultimi venti anni la PPF è diventata uno dei più grandi gruppi finanziari nell’Europa centrorientale. Petr Kellner è il fondatore e tuttora l’azionista principale di questo gruppo finanziario che opera nel settore bancario, assicurativo, dell‘energia, della distribuzione e immobiliare sia nella Repubblica Ceca, che in Slovacchia, in Russia, in Bielorussia, in Cina, in Vietnam, in Kazakistan e in altri Paesi.

Nell’aprile 2007 entra nel consiglio di amministrazione di Assicurazioni Generali s.p.a. la compagnia assicurativa triestina ha creato insieme con PPF “Generali PPF Holding”, una holding d´assicurazioni (il 51% delle Generali) nei paesi dell’Europa Centrorientale In seguito i rapporti si raffreddano, nel novembre 2011 Kellner vende 119.321 azioni delle Assicurazioni Generali e l’intera partecipazione nel 2014 per oltre 2 miliardi di euro complessivi, pagati in più tranches. Con la moglie ha creato la fondazione The Kellner Family Foundation che sostiene molti progetti nel campo dell’istruzione e della scienza.

Articoli correlati

Back to top button