Curiosità

Movimento delle Sardine: chi sono, cosa fanno e cosa vogliono? Ecco il profilo del gruppo

Movimento delle Sardine: chi sono, cosa fanno e cosa vogliono? Ecco il profilo del gruppo che fa opposizione alla politica di Salvini e della Lega.

Movimento delle Sardine: tanti eventi contro Salvini

In questi giorni sta facendo molto rumore il Movimento delle Sardine,  protagonista di una serie di eventi in numerose piazze d’Italia per protestare con Matteo Salvini, leader della Lega.

Si tratta, in principio, di un movimento che fondamentalmente non ha bandiere e nasce dall’idea di quattro ragazzi di Bologna: sono Giulia, Andrea, Roberto e Mattia Santori, il principale fondate del “sodalizio”. Molte sono state le critiche positive ma ovviamente non sono mancate quelle negative da parte della stessa Lega. Il loro operato consiste in una serie di manifestazioni, eventi, e flash mob che hanno conquistato i social network.

Chi sono?

I membri del Movimento delle Sardine non appartengono a nessun partito. I loro nomi sono ormai conosciuti e sono tutti ragazzi la cui età si aggira intorno a i 30 anni. Si parte da Mattia Santori, 32enne laureato in Scienze Politiche. Poi ci sono i suoi ex coinquilini: Giulia Trappoloni, fisioterapista, 30 anni; Roberto Morotti, ingegnere impegnato nel riciclo, 31 anni; Andrea Garreffa, guida turistica, 30 anni. Secondo quanto riportato da Fanpage, i quattro hanno organizzato tutto sfruttando la forza dei social network, il volantinaggio e la creazione di una particolare banco di pesce, tramite il quale hanno distribuito riproduzione di sardine in cartone per promuovere i loro eventi.

Il nome del movimento

Perché le sardine? Perché stare in migliaia in una piazza significa stare stretti come le sardine. Tuttavia, il vero significato sta nel fatto che i pesci sono animali silenziosi, un elemento particolare che va a contrapporsi con lo stile “urlato” dei politici.

Qual è il loro obiettivo?

In realtà non si sa tanto su ciò che vogliono e quale sia il loro reale obiettivo. Infatti, non hanno un programma definito e i loro progetti nascono da iniziative dei gruppi locali. La cosa certa è che stanno riunendo l’Italia intera per opporsi alla politica di Salvini e della Lega. Tutto questo viene fatto mostrano delle sardine giganti fatte in cartone.

Gli eventi

Dopo lo straordinario successo di Bologna e Modena, ecco le prossime tappe degli eventi organizzati dal Movimento delle Sardine:

  • Sorrento, 21 novembre: previsto in piazza Andrea Veniero. È stato organizzato un flash mob in concomitanza con l’arrivo nel paese del leader leghista Matteo Salvini.
  • Palermo, 22 novembre: fissato per venerdì 22 novembre alle 18,30. L’appuntamento è in piazza Verdi e lo slogan ufficiale è #palermononsilega
  • Reggio Emilia, 23 novembre:  previsto per il 23 novembre alle 18.30 in Piazza Prampolini, davanti al Municipio. Nel cuore della città si svolgerò anche un flash mob dal titolo “Non si Lega”.
  • Firenze, 30 novembre: previsto il 30 novembre dalle 18.30 alle 20. Il luogo della manifestazione non è ancora sicuro, ma si ipotizza piazza della Repubblica, in pieno centro.
  • Napoli, 30 novembre: previsto alle 19 in piazza del Gesù Nuovo. Gli organizzatori hanno chiesto di portare “una sardina disegnata o creata in qualunque modo, ma di non portare alcuna bandiera politica”.
  • Milano, 1 dicembre

 

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto