AlmanaccoCuriosità
Trending

Duecento anni fa moriva Napoleone Bonaparte: i film da vedere assolutamente

Il 5 maggio del 1821, duecento anni fa, moriva Napoleone Bonaparte. Ma quali sono i 10 film da vedere assolutamente per conoscere la storia di una delle figure più importanti?

Il 5 maggio del 1821 moriva Napoleone Bonaparte, politico e generale francese, fondatore del Primo Impero francese e protagonista della prima fase della storia contemporanea europea detta età napoleonica. Nato in Corsica da una famiglia della piccola nobiltà italiana, studiò in Francia dove divenne ufficiale d’artiglieria e quindi generale durante la rivoluzione francese. Famoso grazie alle vittorie ottenute nel corso della prima campagna d’Italia, dopo il colpo di Stato del 18 brumaio (9 novembre 1799) assunse il potere in Francia.

Fu Primo Console dal novembre di quell’anno al 18 maggio 1804, e Imperatore dei francesi, con il nome di Napoleone I dal 2 dicembre 1804 al 14 aprile 1814 e nuovamente dal 20 marzo al 22 giugno 1815. Fu anche presidente della Repubblica Italiana dal 1802 al 1805, re d’Italia dal 1805 al 1814, «mediatore» della Confederazione svizzera dal 1803 al 1813 e «protettore» della Confederazione del Reno dal 1806 al 1813. È senza ombra di dubbio una delle figure più importanti della storia europea. Anche il cinema ha dedicato numerose pellicole alla storia di Napoleone Bonaparte. Ma quali sono i film da vedere assolutamente per conoscere una delle figure più importanti della storia? Scopiamolo insieme.

Napoleone, film da vedere assolutamente

Napoleone nei film ha avuto il volto di molti attori che hanno recitato fin dagli albori del cinema. Scopriamo insieme le 10 pellicole più iconiche che raccontano la storia di una delle figure più importanti. Napoleone (Napoléon) è un film del 1927 diretto da Abel Gance ed è considerato un classico del cinema muto francese, fertile di innovazioni tecniche e linguistiche (sovraimpressioni, split screen, macchina da presa mobile, sistema Polyvision).


LEGGI ANCHE: AFORISMI E FRASI FAMOSE DI NAPOLEONE 


Il ruolo di protagonista è affidato a Albert Dieudonné e all’attore bambino Vladimir Roudenko (Napoleone ragazzo). Grazie alla energetica e rivoluzionaria direzione del regista, i due attori offrirono quella che a detta di molti critici rappresenta una delle più memorabile interpretazioni nel cinema muto in un ruolo drammatico. Il regista volle che il film fosse interamente dominato dalla personalità del protagonista, non solo nella trama della storia ma con un’insistenza ossessiva sui primi piani, come mai si era chiesto prima a degli attori. Dieudonné e Roudenko dimostrarono entrambi una capacità eccezionale nel comunicare agli spettatori con una recitazione essenziale le emozioni, la determinazione e le passioni del protagonista.

Maria Walewska di Clarence Brown del 1937

Maria Walewska (Conquest) è un film del 1937, diretto da Clarence Brown e da Gustav Machatý, che non risulta accreditato. La storia, tratta da un romanzo di Waclaw Gasiorowski, racconta dell’amore di Napoleone Bonaparte per la contessa polacca Maria Walewska.

Waterloo di Sergej Bondarcuk del 1970

Waterloo (Waterloo) è un film del 1970, diretto da Sergej Fëdorovič Bondarčuk. La pellicola è ambientata durante il periodo dei cento giorni che, dopo il rientro in Francia di Napoleone, seguito alla sua abdicazione ed al suo breve esilio all’Isola d’Elba, ebbe termine con la sua sconfitta nella battaglia di Waterloo. Il film, nel ricostruire fedelmente gli ambienti e le tecniche militari del tempo, presenta alcuni aspetti che meritano attenzione, come ad esempio il ritratto dei personaggi, in particolare di Napoleone e di Wellington, la raffigurazione dei due modelli di esercito che si affrontano sul campo di battaglia, le tecniche militari, il modo con il quale i generali osservano le manovre e decidono le strategie, e le grandiose scene della battaglia.

 N – io e Napoleone di Paolo Virzì del 2006: un film da vedere assolutamente

N – Io e Napoleone è un film del 2006 diretto da Paolo Virzì. La pellicola è liberamente ispirata al romanzo N. di Ernesto Ferrero, vincitore del Premio Strega nel 2000, che ricostruisce i giorni dell’esilio elbano di Napoleone attraverso gli occhi del suo bibliotecario. È stato alla prima edizione della Festa del Cinema di Roma ed è uscito nelle sale italiane il 14 ottobre 2006.

 I duellanti di Ridley Scott del 1977

Nell’anno in cui Napoleone prende il potere in Francia, il tenente ussaro Armand D’Hubert è incaricato dal generale Treillard di comunicare lo stato d’arresto al suo pari grado, ma di umili origini, Gabriel Féraud, responsabile del ferimento in duello del nipote del sindaco di Strasburgo. Féraud, disturbato durante un incontro galante con la nobildonna Madame de Lionne, chiede immediata soddisfazione a D’Hubert, ma durante il duello è ferito a un avambraccio e il confronto si interrompe senza esito. Le conseguenze sono immediate: Féraud dichiara di voler affrontare nuovamente D’Hubert finché non avrà soddisfazione, mentre D’Hubert richiede al generale Treillard una commissione d’inchiesta che però, a causa del sopraggiungere della guerra, non avrà seguito.

Désirée di Henry Koster del 1954

Il film riguarda Désirée Clary e il suo fidanzamento con Napoleone Bonaparte. Si sposerà poi col generale Jean Baptiste Bernardotte destinato a diventare re di Svezia. Non gradendo il clima svedese ritornerà a Parigi mettendo in difficoltà il marito ormai in rotta con la Francia. Avrà poi una parte notevole nella resa finale di Napoleone che consegnerà la sua spada proprio a lei.

I banditi del tempo di Terry Gilliam del 1981

I banditi del tempo (Time Bandits) è un film del 1981 di Terry Gilliam. Gilliam ha collaborato per la sceneggiatura con Michael Palin, l’altro membro del gruppo Monty Python, che appare nella pellicola in due piccole scene “cameo” insieme a Shelley Duvall. Questo lungometraggio è il maggiore successo dei circa 30 film prodotti dalla HandMade Films, fondata dall’ex Beatles George Harrison, che ne ha composto alcune musiche aggiuntive. È il primo film della cosiddetta “trilogia dell’immaginazione”, completata dai successivi Brazil (1985) e Le avventure del barone di Munchausen (1988)

 Napoleone di Yves Simoneau del 2002

Napoléon è una miniserie televisiva, divisa in quattro puntate, nata con la coproduzione tra Francia, Germania, Italia, Canada e USA. Diretta da Yves Simoneau, tratta la vita dell’imperatore francese Napoleone Bonaparte, basandosi sui bestseller di Max Gallo.

La serie, nel 2002, divenne la miniserie più costosa d’Europa, venendo a costare l’equivalente di $45.330.000. La serie illustra, e talvolta accenna, i più importanti eventi militari che coinvolsero l’imperatore dei francesi, come la battaglia di Eylau, Austerlitz, Waterloo e la ritirata dalla Russia. La serie si incentra, più specificatamente, sulla vita privata e politica di Napoleone: il matrimonio ed il successivo divorzio dalla moglie Giuseppina, il matrimonio con Maria Luisa d’Austria, figlia di Francesco II, e le relazioni clandestine con Eleanore Denuelle e Maria Walenska.

Napoleon and Love di Philip Mackie del 1974

Si tratta di una miniserie britannica che racconta degli amori dell’Imperatore di Francia.


Duecento anni fa moriva Napoleone Bonaparte: vita, conquista e disfatte del generale francese


Film da vedere su Napoleone

  • Le avventure e gli amori di Scaramouche
  • I banditi del tempo
  • La battaglia di Austerlitz
  • Campo di maggio
  • Désirée (film)
  • Le Destin fabuleux de Désirée Clary
  • Il diavolo zoppo (film 1948)
  • Glorious Betsy
  • Il granatiere Roland
  • Madame Sans-Gêne (film 1925)
  • Madame Sans-Gêne (film 1961)
  • The Man of Destiny
  • Maria Walewska (film)
  • N – Io e Napoleone
  • Napoléon (film 1912)
  • Napoléon (miniserie televisiva)
  • Napoleone (film 1927)
  • Napoleone (film 1951)
  • Napoleone Bonaparte (film)
  • Il nemico di Napoleone
  • Le perle della corona
  • Sant’Elena, piccola isola
  • Die Tochter Napoleons
  • Il trionfo della casta Susanna
  • Venere imperiale
  • I vestiti nuovi dell’imperatore (film 2001)
  • Waterloo (film 1970)

Articoli correlati

Back to top button