Cronaca Napoli, Napoli

Camorra, arrestati i tre ‘bombaroli’ di Ponticelli

cimitero-Ponticelli-abbandonato

Esplosione di una bomba Ponticelli, scattano tre arresti. Fermati tre uomini ritenuti contigui al clan De Luca Bossa-Minichini

Tre arresti dopo l’esplosione della bomba avvenuta a Ponticelli nei giorni scorsi. I carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno arrestato, in esecuzione di decreto di fermo, tre uomini ritenuti contigui al clan De Luca Bossa-Minichini. Sono tutti indiziati del reato di detenzione ed esplosione di ordigno, aggravati dalle finalità mafiose.

Bomba a Ponticelli, scattano tre arresti

Il provvedimento, emesso dalla Direzione distrettuale Antimafia di Napoli, arriva al culmine di una immediata e serrata attività di indagine dei carabinieri del nucleo investigativo di Napoli e della compagnia di Napoli Poggioreale, avviata subito dopo l’esplosione di un ordigno in via Esopo, verificatasi lo scorso 11 maggio.

I tre sono gravemente indiziati di aver lanciato dal cavalcavia la bomba, che ha danneggiato nove auto parcheggiate; l’onda d’urto – così come appurato dai carabinieri – avrebbe potuto provocare il decesso di eventuali persone presenti nel raggio di 10 metri circa dall’esplosione.

ArrestibombacamorraPonticelli

Ultime notizie