Cronaca Napoli, Napoli

Il cardinale Sepe dal giovane Arturo: “Sei un esempio per gli altri ragazzi”

Crescenzio Sepe ha fatto visita al 17enne accoltellato a dicembre in via Foria: tra calze, orologi e vangeli il presule ha rivolto parole di incoraggiamento e stima al ragazzo

NAPOLI. Nel giorno dell’Epifania il cardinale Crescenzio Sepe ha incontrato il giovane Arturo all’ospedale Monaldi dove è ricoverato. Il ragazzo, ferito brutalmente lo scorso 18 dicembre in via Foria da un branco di giovanissimi, ha ricevuto i complimenti del presule che gli ha donato anche una calza della Befana.

Le parole di Sepe

Ai dolciumi tradizionali Sepe ha aggiunto anche un altro regalo, un orologio che ha commentato così: «Questo è moderno ed è fatto per giovani come te. Questo orologio dovrà segnare per te solo ore liete dopo le ore tristi che hai vissuto».

Un dono dal valore simbolico così come la copia del Vangelo che il cardinale ha voluto dare ad Arturo: «Ho saputo che ti piace leggere – ha detto Sepe al 17enne, – e quindi avrai modo di leggerla come guida di ogni cristiano. Sono venuto per testimoniarti affetto e vicinanza, so che sei un ragazzo a modo e voglio manifestarti piena solidarietà per la vile aggressione che hai avuto. Con il tuo comportamento sarai d’esempio per tanti altri ragazzi».

«A fare rete in difesa per tutti i ragazzi proprio per evitare il ripetersi di gravi episodi. Bisogna difendere i ragazzi buoni ma bisogna anche lavorare per restituire a quei ragazzi che deviano dalla loro innocenza. Bisogna stare vicino loro e aiutarli nella ricerca di senso della vita e dei valori», ha concluso Sepe.

Crescenzio SepeferitiNapoli

Ultime notizie