Lavoro Napoli, Napoli, Politica Napoli

Chiusura Comdata a Pozzuoli, il no di comune di Napoli e Provincia

Qui di seguito una nota congiunta del comune di Napoli e della Città metropolitana di Napoli relativamente alla chiusura di Comdata a Pozzuoli

NAPOLI. Qui di seguito una nota congiunta del comune di Napoli e della Città metropolitana di Napoli relativamente alla chiusura di Comdata a Pozzuoli.

Chiusura Comdata a Pozzuoli, la nota del comune di Napoli e della Città metropolitana

“La notizia della chiusura del sito di Comdata a Pozzuoli, assieme a quello di Padova, è per le istituzioni del territorio inaccettabile.

Più volte le Organizzazioni sindacali di categoria hanno lamentato un progressivo disinvestimento sul sito di Pozzuoli che, secondo le loro precise denunce, avrebbe portato inevitabilmente l’azienda a denunciare presunti limiti oggettivi e “l’inevitabile” necessità di chiudere e licenziare.

Comdata è una grande multinazionale, come tale non può agire senza alcuna attenzione alla responsabilità sociale d’impresa ed agli effetti produttivi e sociali delle proprie scelte.

Né, tantomeno, noi accettiamo il progressivo svuotamento di insediamenti produttivi nell’area metropolitana. Nell’incontro tenuto con le Organizzazioni sindacali delle Confederazioni Cgil, Cisl e Uil e le rispettive rappresentanze aziendali l’Assessore al Lavoro del Comune di Napoli, Enrico Panini, ha espresso a nome del Sindaco Luigi de Magistris la solidarietà e vicinanza alle lavoratrici ed ai lavoratori, il più netto dissenso verso le scelte aziendali e l’impegno a tutti i livelli a sostenere le buone ragioni per le quali non solo l’insediamento di Comdata in terra metropolitana non deve chiudere ma, anzi, deve essere sviluppato con un consistente fklusso di risorse che garantisca la qualità fino ad ora espressa, la salvaguardia e l’incremento dell’occupazione, la conferma di un’attività che consideriamo rilevante”.

Città metropolitanaComdatalicenziamentiNapoli

Ultime notizie