Napoli, Politica Napoli

Coronavirus, farmaco usato a Napoli sarà sperimentato su 50 pazienti in tutta Italia

coronavirus-irpinia-allarme-sindaco-lauro
Passi avanti per il farmaco anti-coronavirus già provato a Napoli. Da Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile, arriva un invito alla cautela: “Abbiamo letto di questo farmaco contro l’artrite all’ospedale Cotugno di Napoli, è stato giudicato utile per superare la fase critica della malattia.

Da parte dell’Aifa so che si stanno facendo studi e a breve, massimo dieci giorni, si potrà avere un riscontro, mi auguro di poter apprezzare presto i risultati”.

Farmaco per il coronavirus, gli ultimi sviluppi

Walter Ricciardi, membro dell’esecutivo dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) e consulente del ministero della Salute Speranza, ha spiegato: “Abbiamo parlato ieri con l’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) per avviare un protocollo su tutto il territorio nazionale che possa valutare l’efficacia del farmaco testato a Napoli.

Per poter dire con certezza se sia realmente efficace va testato su molte persone, non soltanto su alcuni come fatto a Napoli dove però è stato avviato un discorso importante. Tempi? Stiamo parlando di settimane se non mesi“.

Paolo Ascierto, direttore dell’unità di immunologia clinica del Pascale, ha confermato: “La prima risposta del Tolicizumab nel fermare l’infiammazione polmonare è positiva. Ora la sperimentazione si è allargata ad oltre 50 pazienti in tutta Italia e nel giro di una settimana avremo un’indicazione più ampia. Stiamo proseguendo due binari paralleli.

La situazione di emergenza ci spinge a usare subito il farmaco e lo possiamo fare anche perché la Roche che lo produce lo ha messo a disposizione gratuitamente su richiesta dei medici. E tutti lo chiedono, perché se il paziente risponde vuol dire che chi è in terapia intensiva ne esce presto e se lo prendi prima non ci vai. Nel giro di una settimana avremo l’effetto su circa 50 pazienti trattati: se anche la metà di essi avrà avuto forti miglioramenti possiamo essere soddisfatti”.

coronavirusNapoli

Ultime notizie