Cronaca

Naufragio al largo di Lampedusa: salvati 143 migranti

Sono 143 i migranti tratti in salvo dalle motovedette della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza al largo di Lampedusa, a circa un miglio dalla costa, tra la spiaggia dell’isola dei conigli e Cala Galera. Il naufragio è stato segnalato da un cittadino.

Naufragio a Lampedusa

Le persone recuperate sono giunte in porto a Lampedusa. Secondo quanto riferito dalla Guardia Costiera, non sono stati avvistati corpi privi di vita. Tuttavia, due naufraghi sul molo di Lampedusa hanno segnalato che tra le persone salvate non ci sono le loro mogli. I due uomini, un giovane eritreo e un libico, sperano che i soccorritori, che stanno perlustrando l’area, possano individuare e mettere in salvo le due donne.
“Nel pomeriggio di oggi”, si legge in una nota della Guardia Costiera, “un cittadino ha segnalato alla Guardia Costiera di Lampedusa di aver avvistato un barchino in difficoltà a meno di un miglio dalla costa”.

“Immediatamente inviate sul posto 4 motovedette della Guardia costiera ed allertati un elicottero ed un aereo della Guardia Costiera di Catania. Le motovedette, giunte sul posto hanno individuato un barchino di circa 10 metri in difficoltà con circa un centinaio di persone a bordo che, verosimilmente per le cattive condizioni meteo marine, subito dopo si è capovolto. Gli equipaggi delle motovedette hanno soccorso e recuperato 143 persone cadute in mare”.

“Attualmente, le 143 persone recuperate sono giunte in porto a Lampedusa. La Guardia Costiera ha chiesto l’intervento anche di un pattugliatore e due motovedette della Guardia di Finanza. In volo, per continuare le ricerche, anche un aereo Frontex e allertato anche un mezzo aereo della Marina Militare. Attualmente non sono stati avvistati corpi privi di vita”, conclude la nota.

Articoli correlati

Back to top button