Cronaca

Neonato morto dopo circoncisione a Roma: arrestate 2 donne

Svolta nelle indagini del neonato morto dopo una circoncisione in casa a Roma: sono state arrestate due donne, accusate di omicidio preterintenzionale aggravato ed esercizio abusivo di una professione.

Roma, neonato morto dopo una circoncisione: 2 arresti

I carabinieri hanno arrestato due donne, di origine nigeriana, nell’ambito delle indagini sul neonato morto a Roma per via di una circoncisione. Dovranno rispondere di omicidio preterintenzionale aggravato ed esercizio abusivo di una professione. Risulta indagata anche la madre del bambino, accusata di concorso in omicidio preterintenzionale.

Roma, bambino morto dopo circoncisone: la madre confessa

Un bambino di appena 20 giorni, di nazionalità nigeriana, è arrivato morto all’ospedale di Tor Vergata. Il decesso sarebbe avvenuto dopo una circoncisione. In base a quanto si apprende la madre con il piccolo in braccio ha fermato una pattuglia dei carabinieri per chiedere aiuto.

Da qui la disperata corsa in ospedale. Non è escluso che il decesso sia legato ad una emorragia conseguenza di una circoncisione rituale fatta in casa. Al momento la donna è ascoltata dai carabinieri di Colonna, paese vicino Roma, dove viveva, per ricostruire quanto avvenuto. Sull’episodio al lavoro i pm di Velletri che hanno disposto l’autopsia.

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio