Cronaca

Nostradamus, le profezie per il 2023 non sono per niente positive: “In arrivo una grande guerra e una crisi economica”

Tutte le profezie per il 2023 di Nostradamus

Le profezie di Nostradamus per il 2023 non sono per niente incoraggianti. Nostradamus è uno dei profeti più famosi al mondo che nel suo libro pubblicato nel 1555,  ha raccontato oltre 900 profezie che a suo dire predicono il futuro.

Nostradamus, tutte le profezie per il 2023

Le profezie che sono state associate al 2023 parlano di una grande guerra: “Sette mesi di grande guerra, gente morta per il male. Rouen, Evreux non cadranno in mano al Re”. Il tutto fa presagire una terza guerra mondiale in cui sarebbe coinvolta anche la Francia con alcune sue città.

Nel libro si parla poi di “un incendio celeste sull’edificio reale”, cosa che molti interpretano come una metafora del giudizio universale (tema riproposto ogni anno come in vista dell’anno nuovo). Si parla poi anche di Spazio, riferendosi in particolar modo a Marte: “luce su Marte che cade”, forse la frase allude al tentativo degli uomini di colonizzare il Pianeta rosso? Difficile dirlo da queste criptiche parole.



In arrivo anche una crisi economica

Inequivocabile sembra, invece, il riferimento a una brutta crisi economica (di cui possiamo già vedere i frutti): “Il moggio di grano salirà così tanto che l’uomo mangerà i suoi simili”.

Articoli correlati

Back to top button