Cronaca

Omicidio Aosta, Elena uccisa con una coltellata alla gola: indagini in corso

La squadra mobile della questura sta tentando di ricostruire la vita della giovane attraverso l’analisi dei tabulati e dei dati dei cellulari

Omicidio AostaElena Serban Raluca, la donna di 32 anni trovata priva di vita domenica nel bagno del suo appartamento, in viale Partigiani, è morta a causa di una profonda ferita alla gola, provocata probabilmente da una coltellata. La squadra mobile della questura sta tentando di ricostruire la vita della giovane attraverso l’analisi dei tabulati e dei dati dei cellulari e delle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza della zona. Ipotizzato subito l’omicidio, a quanto si apprende le indagini si stanno muovendo nell’ambiente della prostituzione.

Omicidio Aosta, morta Elena Serban Raluca con una coltellata alla gola

La vittima si era trasferita da poco dalla Toscana ad Aosta, dove aveva preso in affitto l’appartamento al piano terra in viale Partigiani. Ad Aosta non aveva, a quanto emerso finora, un’occupazione stabile né legami. Secondo quanto accertato dal medico legale, la giovane è stata uccisa tra il pomeriggio e la serata di sabato.

L’arma del delitto

I primi a entrare in casa sono stati i vigili del fuoco dopo l’allarme dato dalla sorella della vittima. Nell’appartamento non vi sono segni di effrazione e l’arma del delitto ad oggi non è stata trovata. Secondo le prime ricostruzioni, le modalità del delitto fanno pensare a una vendetta, forse un regolamento di conti.

Fonte: Fanpage

Articoli correlati

Back to top button