Cronaca

Como, uccide il fratello con un taglierino perché non aveva pagato la bolletta della luce

Omicidio Como. A commetterlo, un disoccupato con precedenti penali, Pietro Sandrini. Quest’ultimo avrebbe colpito più volte il fratello Arno provocandogli vari ematomi. Poi con un oggetto tagliente gli ha inferto con violenza una profonda ferita al polpaccio.

Omicidio a Como

Le indagini sono durate quattro mesi e ora è emersa la verità. Arno Sandrini è stato ucciso dal fratello perché non aveva pagato la bolletta della luce e l’azienda elettrica aveva sospeso l’erogazione. Questo, secondo i carabinieri, sarebbe il movente che ha spinto Pietro Sandrini a picchiare il fratello e poi a ferirlo mortalmente alla gamba, con un taglierino o un coltello molto affilato.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button