Cronaca

Chi era Fausto Gozzini, l’imprenditore ucciso a colpi di fucile nella sua azienda

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri ed è stata interdetta la strada interessata dal dramma

Omicidio in un’azienda in provincia di Cremona, il titolare della ditta Classe A Energy è stato ucciso a colpi di pistola. Fausto Gozzini aveva 61 anni. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri ed è stata interdetta la strada interessata dal dramma.

Omicidio a Cremona, chi era il titolare dell’azienda ucciso

La vittima dell’omicidio avvenuto questa mattina è Fausto Gozzini, di 61 anni. L’uomo aveva rilevato la sua azienda solo tre anni fa, la Classe A Energy a Casale Cremasco-Vidolasco.

La tragedia

Il 61enne sarebbe stato ucciso da una persona che si è presentata in azienda con un fucile: è entrato e ha ucciso l’uomo senza esitare. Il killer, che secondo le informazioni raccolte dovrebbe avere 78 anni, è stato già fermato e verrà interrogato in queste ore.

Il tutto sarebbe avvenuto in frazioni di secondo: l’imprenditore è morto poco dopo l’agguato a causa delle gravi ferite riportate. Il 78 ha subito cercato il titolare della ditta, quindi si presume che l’attentato sia stato premeditato. Trovato, ha sparato senza pensarci due volte. Poco dopo è stato disarmato dai presenti che hanno assistito alla tragica scena.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri che hanno avviato le indagini per chiarire la dinamica di quanto avvenuto. Intanto, la strada interessata dall’omicidio è stata interdetta.

La reazione del figlio della vittima

Il figlio della vittima si è precipitato immediatamente sul posto, così come i carabinieri. Un militare ha impedito all’uomo, comprensibilmente sconvolto, di avventarsi sull’autore dell’omicidio. Durante quei frangenti il carabiniere è stato colpito al volto involontariamente: è stato lievemente ferito. Sono in corso ora le indagini per ricostruire la dinamica e il movente che ha portato l’anziano a compiere il gesto verso il titolare 61enne.

Articoli correlati

Back to top button