Roma, omicidio Rega: sopralluogo degli uomini del Ris presso l’hotel di Finnegan e Hjorth, tracce ematiche e coltello

mario-cerciello-rega-bruciata-foto

Omicidio Rega, tracce ematiche e coltello. Elementi trovati a seguito di 5 ore di perlustrazioni avvenute presso l'hotel di Finnegan e Hjort

Alcune tracce di sangue sono state rivenute presso la stanza dell’albergo dove sono stati fermati Finnegan Lee Elder e Gabriel Natale Hjorth. È questo il lavoro degli uomini del Ris che oggi hanno effettuato un sopralluogo all’interno dell’hotel.

Roma, omicidio Rega: coltello insanguinato e tracce ematiche sul controsoffitto dell’hotel

Nella stanza 109, presso il controsoffito, era stato trovato un coltello – presumibilmente per uccidere il vicebrigadiere Mario Cerciello Rega e le tracce ematiche saranno esaminate con accuratezza al fine di rilevare un’eventuale compatibilità con il gruppo sanguigno della vittima. Le analisi saranno effettuate anche su alcune impronte, presenti sul controsoffito dov’è stato rinvenuto il coltello.

Quello di oggi è stato un sopralluogo durato 5 lunghe ore. Sulla vicenda si esprime il legale difensore di Hjort, Fabio Alonzi: «I dati e i reperti raccolti questa mattina verranno adesso analizzati, per i risultati ci vorrà tempo».

Capra, il legale difensore di Finnegan – che ha partecipato alle attività svolte dai Ris – chiede, invece, l’acquisizione dei video della zona in cui Rega è stato ucciso: «Abbiamo presentato una richiesta ufficiale, sottoscritta anche da Elder, per l’acquisizione di tutti i video della zona. Crediamo che attraverso il video possa essere fatta chiarezza su cosa sia accaduto. Confidiamo ci siano le immagini dell’incontro tra i Carabinieri e i ragazzi».

TAG