Cronaca

Omicidio-suicidio a Palermo, coniugi trovati morti in casa: vigilessa spara al marito e poi si toglie la vita

Nuovo omicidio-suicidio consumatosi nella giornata odierna, sabato 4 maggio 2024, a Palermo. Due coniugi sono stati trovati morti in casa dai soccorsi dopo la segnalazione della figlia della coppia che non riusciva più a mettersi in contatto con loro. Secondo le prime informazioni, la donna (una vigilessa in servizio) avrebbe sparato con la pistola di ordinanza al marito per poi togliersi la vita.

Omicidio-suicidio a Palermo, coniugi trovati morti in casa

Marito e moglie sono stati trovati privi di vita all’interno di un appartamento in via Notarbartolo, in pieno centro palermitano. Sul posto sono intervenuti i sanitari e le forze dell’ordine dopo la segnalazione della figlia della coppia che non riusciva più a mettersi in contatto con loro. I pompieri intervenuti hanno sfondato la porta e trovato i due cadaveri: purtroppo i sanitari non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Chi sono le vittime

Secondo le prime informazioni, la donna era una vigilessa di 62 anni in servizio presso il comando della Polizia Municipale. E, da quanto ricostruito, sarebbe stata proprio lei ad aprire il fuoco con la pistola di ordinanza prima contro il compagno commercialista di 58 anni e poi contro se stessa.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio