Curiosità

Con l’ora legale, dormiamo di più o di meno? Ecco cosa cambia

Con l’ora legale dormiamo di più o di meno? Nella notte tra sabato 25 e domenica 26 marzo, tornerà in vigore l‘ora legale e saluteremo, almeno per il momento, l’ora solare. In particolar modo, sposteremo le lancette dell’orologio avanti di un’ora tra le 2 e le 3 di notte. Questo vuol dire che le giornate dureranno di più, ma dormiremo un’ora in meno.

Ora legale

Ora legale, dormiamo di più o di meno?

Almeno per i primi giorni, dovremo “abituarci” a dormire un’ora in meno, ma potremo godere di giornate più lunghe, col sole che inevitabilmente tramonterà più tardi. Ma cos’è l’ora legale, e perché entra in vigore in primavera?

L’ora legale è un sistema di regolazione dell’ora locale che prevede l’avanzamento di un’ora sull’orario ufficiale in uso durante il periodo estivo. In pratica, si sposta l’orologio avanti di un’ora rispetto all’ora solare in vigore durante il resto dell’anno.

A che ora cambiamo l’ora legale

L’ora legale entrerà in vigore nella notte tra sabato 25 e domenica 26 marzo: cambieremo l’ora spostando le lancette in avanti dalle 2 alle 3. Ovviamente, sarà necessario cambiare ora solo agli orologi analogici, dato che i dispositivi digitali cambiano ora automaticamente. Stessa operazione andrà effettuata per elettrodomestici come forni con display digitali e simili.


Ora legale

Perché usiamo l’ora legale?

L’obiettivo dell’ora legale è quello di sfruttare al meglio le ore di luce disponibili durante i mesi estivi, quando la giornata è più lunga, per ridurre i consumi energetici e favorire il risparmio energetico. In questo modo, si riduce la necessità di accendere le luci in casa o negli uffici durante le ore serali, poiché la luce naturale dura più a lungo.

In Italia, l’ora legale viene adottata ogni anno dal 1966 a partire dall’ultima domenica di marzo fino all’ultima domenica di ottobre. Durante questo periodo, l’orario legale è avanti di un’ora rispetto all’orario solare. Tuttavia, va detto che l’utilità effettiva dell’ora legale è dibattuta, e alcuni studi suggeriscono che i suoi benefici in termini di risparmio energetico siano limitati o addirittura inesistenti.

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio