Cronaca

Orfani di femminicidio: la legge c’è ma non si attua, discussione parlamentare

C’è la legge ma da oltre un anno manca il decreto attuativo, una circostanza che non consente ai bimbi, orfani per femminicidio, di poter accedere ad aiuti.

Non c’è il decreto che applica la legge per la tutela degli orfani di femminicidio

Eppure la legge c’è, approvata da più di un anno, alla fine della scorsa legislatura. Il parlamento e le forze politiche si stanno mostrando insensibili a quelle che sono le vittime di una furia che si abbatte sulle donne. E la stessa si riversa anche su i loro figli.

L’appello ad approvare al più presto anche i decreti attuativi arriva dal Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Filomena Albano. Nel corso della consueta relazione annuale al Parlamento, ha partecipato anche il Capo dello Stato, Sergio Mattarella e introdotta dai saluti del presidente della Camera, Roberto Fico.

È quanto ha dichiarato Filomena Albano:

Bisogna rendere effettiva l’applicazione della legge sugli orfani di crimini domestici e intervenire prima che le tragedie si consumino.

Articoli correlati

Back to top button