Padova, sfascia tutto e vive con il Reddito: l’uomo che nessuno riesce a cacciare

padova-reddito-cittadinanza-sfascia-ufficio-postale

Vive a Padova con il reddito di cittadinanza, la vinceda di Abdelouhaed Atourabi, marocchino di 39 anni che ha sfasciato l'ufficio postale

Vive a Padova con il reddito di cittadinanza ma rappresenta un pericolo per i cittadini. A fine novembre per Abdelouhaed Atourabi, marocchino di 39 anni, è scattata la denuncia. Aveva picchiato un addetto alla sicurezza di un centro commerciale e lo scorso 7 gennaio si è ripetuto.

Vive a Padova con il reddito di cittadinanza, la storia di Abdelouhaed Atourabi

Lo scorso 7 gennaio il 39enne ha sfasciato l’ufficio postale di Piove di Sacco perché la tessera del reddito di cittadinanza non gli erogava i suoi soldi. Non contento, ha ripreso la scena col telefonino per postare poi il video su youtube, dove ha avuto quasi 3 mila visualizzazioni. Il tutto mentre urlava: “Gli italiani sono tutti ladri” .

La casa occupata

Inoltre il 39enne ha occupato una casa abusivamente e il 9 febbraio ha ferito con una bottiglia la commessa di un supermercato. Qui è scattato l’arresto: in direttissima l’avvocato ha chiesto termini a difesa, il processo si terrà più avanti, il giudice ha convalidato l’arresto e gli ha dato l’obbligo di firma.

La richiesta

Nella giornata di ieri, il sindaco di Arzergrande e commissario provinciale della Lega, Filippo Lazzarin, ha chiesto l’espulsione dello straniero. Lo ha fatto anche Davide Gianella, sindaco di Piove di Sacco:Senza tanti comunicati stampa, a differenza della Lega, stiamo lavorando da una settimana per ricostruire i fatti e le circostanze, abbiamo realizzato un’istruttoria molto precisa sul caso. Per questo ho chiesto l’espulsione di Atourabi per motivi di sicurezza pubblica in base all’articolo 13 del testo unico per l’immigrazione”.

TAG