Economia

Stop al contante, ecco come il governo vuole incentivare l’uso di carte e bancomat

Stop ai pagamenti in contanti. Sembra essere questo uno degli obiettivi prioritari del nuovo Governo Conte. Pochi giorni dopo il giuramento sono arrivate diverse proposte (una anche di Confindustria) per disincentivare i consumatori all’utilizzo delle banconote e “dirottarli” verso la moneta elettronica.

Perché si vogliono fermare i pagamenti i contanti?

L’obiettivo dichiarato è quello di contrastare l’evasione fiscale (quella IVA in particolare) e i pagamenti in nero. Per farlo sarà necessario far transitare il tutto attraverso mezzi e strumenti completamente tracciabili, che consentano all’autorità fiscale di seguire i flussi di denaro e analizzare quelli più sospetti.

Le ipotesi

Il governo sta vagliando diverse ipotesi come agevolazioni fiscali per chi decide di pagare con metodi tracciabili (tramite carta di credito e bonifico) oppure la tassazione sui prelievi di contanti, passando per l’incentivazione dell’utilizzo dei POS da parte dei commercianti.

Il Governo sta valutando anche la riforma delle deduzioni e detrazioni fiscali per la dichiarazione dei redditi che vada a premiare chi paga con bonifico o carta di credito. In sintesi, tutte quelle spese che fino ad ora potevano essere detratte semplicemente presentando regolare fattura (spese mediche, quelle per lo studio, canoni di locazione e così via), dovranno essere effettuate con un metodo tracciabile, altrimenti non verranno accettate.

Altra idea consiste nell’eliminare le commissioni che i commercianti pagano agli istituti di credito per ogni singola transazione. Se il peso di queste commissioni è basso, o addirittura irrisorio, in caso di transazioni di svariate centinaia di euro, lo stesso non si può dire quando il cliente vuole pagare un caffé o un pacchetto di gomme con carta di credito. Il Governo inoltre vuole inasprire le sanzioni per i commercianti che non accettano pagamenti con POS.

Il sistema PagoPA

Infine si cercherà di rafforzare il sistema PagoPA, che consente di pagare tutte le pendenze con gli enti della PA con metodi elettronici.

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio