Cronaca

Pagani: sequestrato l’impianto di scarico di una nota azienda alimentare

Il responsabile dell'azienda è stato denunciato

Ancora controlli dei Carabinieri per combattare l’inquinamento del fiume Sarno, causato dai continui sversamenti delle industrie. I Militari hanno sequestrato l’impianto di scarico di una nota azienda alimentare di Pagani, denunciato il titolare.

Sequestrato l’impianto di scarico di una nota azienda alimentare di Pagani

Nell’ambito della campagna di monitoraggio e controllo per la verifica e il rispetto delle norme ambientali nell’area geografica del bacino del fiume Sarno e finalizzata a prevenire e reprimere gli sversamenti, militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale di Salerno hanno effettuato l’accesso in una nota azienda alimentare di macellazione e produzione di salumi sita nel comune di Pagani ed hanno ispezionato minuziosamente la rete di scarichi dell’opificio.

Depuratore non funzionante

Gli accertamenti, condotti con il supporto di tecnici del Dipartimento Provinciale di Salerno dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Campania, hanno fatto emergere la circostanza che parte delle acque di processo derivate dall’attività di macellazione di animali bovini e suini venivano immesse, senza alcun trattamento di depurazione, direttamente nella rete fognaria pubblica in quanto il depuratore dell’azienda era fuori servizio. Con l’impiego di tracciante colorato (fluoresceina) i militari hanno ricostruito ed ispezionato il percorso delle linee di scarico fino all’immissione in fogna ed accertato la natura illecita delle stesse.

Sequestrato impianto delle acque reflue

Pertanto, hanno provveduto a sequestrare le pompe idraulibche utilizzate per il sollevamento dei reflui fino al livello della fognatura pubblica ed a far tombare una condotta utilizzata per far affluire le acque di processo fino alla vasca di raccolta delle acque di piazzale. Hanno inoltre denunciato il responsabile per la realizzazione dello scarico abusivo.

Articoli correlati

Back to top button