Palermo, detenuto scoperto con un cellulare lo ingoia: operato

palermo-detenuto-cellulare-Ingoia-operato

Nel carcere Pagliarelli di Palermo, un detenuto è stato sorpreso mentre telefonava dalla sua cella. Alla vista degli agenti, ha ingoiato il cellulare

Palermo, nel carcere Pagliarelli durante un controllo, un detenuto è stato sorpreso mentre telefonava dalla sua cella. Alla vista degli agenti, ha ingoiato il piccolo cellulare. L’uomo è stato trasportato in ospedale e sottoposto a intervento chirurgico.

Palermo, detenuto ingoia cellulare: operato d’urgenza

Gli agenti della polizia penitenziaria in servizio al carcere del capoluogo hanno bloccato un detenuto che tentava di introdurre nella struttura detentiva un telefono cellulare iPhone. Il personale di polizia penitenziaria sotto il coordinamento del commissario capo Giuseppe Rizzo, durante una perquisizione ha trovato nascosto in una scarpa di un detenuto con mansione di elettricista il cellulare. Sono in corso indagini per risalire ai reali destinatari.

L’attenzione degli investigatori dopo mesi d’indagine si è spostata anche al reparto denominato alta sicurezza dove con l’impiego di una cinquantina di poliziotti penitenziari e di mezzi sofisticati atti a reprimere l’introduzione di oggetti non consentiti nelle celle, sono stati rinvenuti due microcellulari e le batterie per la ricarica e di un oggetto rudimentale, una specie di pugnale costruito artigianalmente. Proprio durante il blitz, uno dei detenuti colto di sorpresa mentre effettuava una telefonata nella cella, ha ingerito il cellulare ed è stato poi ricoverato.


TAG