Cronaca

Tragedia a Palermo: in fiamme un deposito trasformato in appartamento, morto 74enne

L'incendio sarebbe divampato a causa di un malfunzionamento di una stufa dalla quale sarebbero partite le fiamme

Dramma nella scorsa notte a Palermo, dove un uomo è morto carbonizzato nel rogo scoppiato nel mercato del Capo a Palermo, in un locale situato al pian terreno di un palazzo in cortile Scalilla, vicino via Sant’Agostino. A perdere la vita un 74enne di origini tunisine ma residente da anni a Palermo, che viveva in un magazzino trasformato in abitazione. L’allarme è stato lanciato intorno alle 5 dai vicini, svegliati da alcuni rumori sospetti e dalla puzza di bruciato.

Rogo nella notte a Palermo: morto 74enne tunisino

Sul posto sono giunte 2 squadre dei Vigili del Fuoco ed alcune pattuglie della Polizia, ma per l’anziano non c’era orma più niente da fare. Una volta domato il rogo, i caschi rossi hanno eseguito un sopralluogo per chiarire le cause dell’incendio che, secondo i primi accertamenti, sarebbero accidentali.

L’incendio sarebbe divampato a causa di un malfunzionamento di una stufa dalla quale sarebbero partite le fiamme che hanno rischiato di attecchire anche su una casa al piano superiore. I parenti della vittima sono stati avvertiti e nei prossimi giorni raggiungeranno la Sicilia per effettuare il riconoscimento del cadavere.

Zacco “il Capo piange un altro uomo bruciato in un magazzino”

Ancora una volta – ha commentato su Facebook Ottavio Zacco, presidente della prima circoscrizione – il Capo piange la morte di un uomo bruciato in un magazzino. Una morte terribile, causata dalla solitudine, dal degrado e purtroppo pure dalla testardaggine di chi non vuole farsi aiutare, da un quartiere nobile. Buon viaggio Elby”. Alcuni anni fa in un altro incendio in un rudere aveva perso la vita Benedetto Oliva. Anche lui aveva 74 anni.

Articoli correlati

Back to top button