Cronaca

La pandemia di Covid è tra le dieci più letali nella storia dell’umanità

La pandemia di Covid  è tra le dieci più letali nella storia dell’umanità. Secondo i dati ufficiali, dall’inizio della pandemia, il Coronavirus ha ucciso oltre 3 milioni di persone

La pandemia di Covid  è tra le dieci più letali nella storia dell’umanità. Secondo i dati ufficiali, dall’inizio della pandemia, il Coronavirus ha ucciso oltre 3 milioni di persone.

Una cifra drammatica che continuerà a crescere fino a quando la campagna vaccinale globale non permetterà di raggiungere ovunque l’immunità di gregge. Ad oggi si tratta di una delle dieci pandemie più letali che hanno investito l’umanità, alcune delle quali particolarmente catastrofiche.

La pandemia Covid è tra le più letali nella storia dell’umanità

Ad oggi, martedì 20 aprile 2021, sulla base della “mappa interattiva” messa a punto dagli scienziati americani dell’Università Johns Hopkins il Coronavirus SARS-CoV-2 ha contagiato oltre 142 milioni di persone in tutto il mondo e ne ha uccise più di 3 milioni (in Italia, al momento, le infezioni complessive risultano essere circa 3,9 milioni e i decessi 117mila).

Secondo gli esperti si tratta di ampie sottostime dei casi reali, per due ragioni: innanzitutto, poiché l’infezione è spesso asintomatica o paucisintomatica (con sintomi lievi), molti casi sfuggono alla rete dei controlli e non finiscono nei conteggi ufficiali; in secondo luogo in molti Paesi è stato osservato un significativo aumento della mortalità, superiore a quella dei casi Covid certificati.


LEGGI ANCHE: COME SONO FINITE LE PANDEMIE DELLA STORIA


Insomma, c’è una grossa fetta di “sommerso” che rende ancor più drammatico il costo in vite umane della pandemia che stiamo vivendo. Questi numeri, purtroppo, continueranno inesorabilmente ad aumentare anche nei prossimi mesi, fino a quando la campagna vaccinale globale non riuscirà a contenere ovunque la diffusione del patogeno rendendolo endemico.


 

Articoli correlati

Back to top button