Cronaca

Partorisce a 61 anni per il figlio gay, il gesto d’amore di una mamma

Nebraska, Cecile Eledge, 61 anni ha voluto regalare a suo figlio gay un bambino. La donna partorisce una bambina concepita in vitro.

Donna di 61 anni concepisce una bambina per figlio gay

Cecile Eledge, 61 anni, ha partorito una bellissima bambina concepita attraverso la fecondazione artificiale per conto del figlio gay Matthew, sposato con Elliot Dougherty.

È la prima bambina al mondo ad essere concepita da sua nonna, nata due settimane fa al Nebraska Medicla Center di Omaha.

A donare gli ovuli è stata la sorella di Elliott Dougherty, Lea Yribe, mentre lo sperma è quello di Matthew Eledge. La bambina ha, in questo modo, i geni di entrambi i componenti della famiglia.

La negazione dell’adozione

Nel 2015 Matthew ed Elliott avevano annunciato che si sarebbero sposati. Matthew lavorava come insegnante in una scuola cattolica, facendo temere alla coppia che sarebbe stato possibilmente negata loro la possibilità di adottare un bambino nel loro Stato conservatore.

Così hanno optato per la fecondazione in vitro.

La Bbc ricorda che, nonostante in Nebraska le nozze gay siano legali, non ci sono leggi che vietino la discriminazione basata sull’orientamento sessuale, ma fino al 2017 lo Stato manteneva per gli omosessuali il divieto, risalente a decenni prima, di essere genitori adottivi.

 

Articoli correlati

Back to top button