Cronaca

Studente accusa malore durante la maturità, il presidente di commissione lo rimanda a settembre

Studente accusa un malore durante la maturità. Rimosso dall’incarico un presidente di commissione in un liceo di Pavia per “comportamento inadeguato nei confronti di un esaminando”. Durante la seconda prova uno studente aveva accusato un malore, con tanto di chiamata dell’ambulanza. Il giovane si è ripreso in fretta ed era pronto a riprendere il proprio esame, ma il presidente di commissione lo avrebbe liquidato mortificandolo: “La sua prova in ogni caso non sarà considerata valida, dovrà sostenere l’esame suppletivo a settembre”.

Studente accusa malore durante la maturità, il presidente di commissione lo rimanda

Una decisione presa in autonomia senza coinvolgere l’intera commissione, come da regolamento. Per questo motivo il provveditore, informato dei fatti, è subito intervenuto per rimuovere il presidente. La prova dello studente sarà valutata regolarmente senza alcun rinvio a settembre.

“Sono state ripristinate le condizioni per una prosecuzione ordinata, serena e proficua delle operazioni. È stato un intervento necessario, tempestivo e doveroso” spiega il provveditore.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio