Incidente stradale, paga il pedone se attraversa fuori dalle strisce pedonali

Il pedone, vittima del sinistro stradale, rischia di essere ritenuto in parte responsabile del sinistro se attraversa fuori dalle strisce pedonali e in maniera imprudente, senza prestare attenzione all’eventuale sopraggiungere di veicoli.

Paga il pedone se attraversa fuori dalle strisce pedonali in caso di incidente

Lo ha rammentato la Corte di Cassazione, quarta sezione penale, pronunciandosi sulla vicenda di un guidatore, condannato dalla Corte d’Appello per omicidio colposo avendo travolto con la sua vettura un pedone poi deceduto in ospedale.

La vicenda

Il giudice a quo, tuttavia, riteneva che la vittima fosse in parte responsabile (nella misura di 1/5) nella causazione del sinistro, poiché aveva attraversato la strada al di fuori delle strisce pedonali, distanti alcuni metri.
Quest’ultimo punto viene contestato in sede di legittimità dalle parti civili costituite che ritengono “impreciso e fuorviante” il generico riferimento, contenuto nell’impugnata sentenza a un attraversamento avvenuto “fuori dalle strisce pedonali”, in quanto in realtà il sinistro era avvenuto in prossimità e dopo le stesse. Non emergerebbe dalla planimetria redatta dalla Polizia locale intervenuta, secondo i ricorrenti, il dato di 6,6 metri di distanza tra il punto d’urto e la fine delle strisce pedonali.