Cronaca

Galli sbotta in tv: “Non dovevo venire, respingo 9 richieste su 10”

Il professor Galli sbotta in tv a Controcorrente. Ecco cosa ha detto il responsabile del reparto malattie infettive dell'ospedale Sacco

Il professor Massimo Galli sbotta in tv a Controcorrente, su Rete4, quando passano in rassegna dichiarazioni di esperti assortiti che rappresentano una sorta di ‘Nazionale dei medici’. “Non dovevo venire”, ha commentato.

Perché Galli sbotta in tv?

“Non vengo in tv per gloria o per denaro, respingo 9 richieste su 10 che ricevo. Se avessi saputo, non sarei venuto”. Il professor Massimo Galli non nasconde un pizzico di irritazione a Controcorrente, su Rete4, quando passano in rassegna dichiarazioni di esperti assortiti che rappresentano una sorta di ‘Nazionale dei medici’: da Bassetti a Zangrillo, da Capua a Crisanti, passando per Galli, sullo schermo rimbalzano le parole di virologi e infettivologi.

Cosa ha detto Galli a Controcorrente

“Premetto che da zero a 100 questa cosa mi piace -2… Avessi ben capito che c’era questo, non sarei venuto. La comunicazione generale ha contribuito molto alla confusione, mettendo sullo stesso piano posizioni scientifiche che hanno contenuti diverse. Avete mostrato colleghi che ne hanno dette di tutti i colori: io credo di essere rimasto coerente rispetto ai dati”, dice il responsabile del reparto malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano. “Secondo me il suo atteggiamento è sbagliato. Cerchiamo di spiegare che si è creata un’immagine di questo ‘derby'” tra scienza e comunicazione. “Non miriamo a ghettizzare gli scienziati, dopo un anno e mezzo in cui ha partecipato alle nostre trasmissione credo che lei lo sappia meglio di chiunque altro”, replica la conduttrice Veronica Gentili.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

Articoli correlati

Back to top button