Tv e Spettacoli

Perché Mercoledì non sorride mai?

Mercoledì Addams non sorride mai nel corso della prima stagione, tranne in un momento ben preciso: scopriamo qual è

La serie Netflix Mercoledì firmata da Tim Burton, uscita il 23 novembre, sta riscuotendo grande successo. Nel corso della prima stagione vediamo che Mercoledì Addams non sorride mai, confermando il carattere cinico e funereo del personaggio. Ma c’è un ‘eccezione in cui vediamo la protagonista sorridere a 32 denti: scopriamo perché Mercoledì non sorride mai e qual è l’eccezione .

Perché Mercoledì non sorride mai nella serie?

Mercoledì Addams è entrata nell’immaginario collettivo come un personaggio cinico, anticonformista, dai macabri interessi e poco avvezzo all’esternazione delle emozioni. Sono proprio queste caratteristiche a rendere affascinante la figlia di Gomez e Morticia Addams, tutte caratteristiche che ritroviamo nell’interpretazione di Jenna Ortega.  La natura priva di emozioni del personaggio fa sì che Mercoledì non sorrida mai nel corso della serie. Vediamo perlopiù piccoli sorrisetti cinici provocati da svolte sinistre che attirano l’attenzione di Mercoledì.

Quando sorride Mercoledì

Ma c’è una scena in cui vediamo finalmente la protagonista sorridere di gioia: è l’incontro con lo zio Foster (interpretato da Fred Armisen), il bizzarro fratello del padre, arrivato alla Nevermore Academy per salutare la nipotina, che lui definisce la sua preferita. Con l’arrivo dello zio vediamo per la prima volta Mercoledì esternare apertamente un emozione, dimostrando il forte legame tra i due personaggi.

mercoledì addams

Articoli correlati

Back to top button