Gossip

Phil Collins sta male, l’allarme: “Non riesce a muoversi”

Phil Collins non sta bene e sta sempre peggio. L’ex batterista dei Genesis non sarebbe più in grado di muoversi e sarebbe del tutto immobile. A svelare l’indiscrezione, sarebbe il suo amico e fondatore dei Genesis, Mike Rutherford.

Phil Collins non sta bene: l’allarme dell’amico

«Come sapete, Phil non ha più la stessa mobilità di prima il che è un peccato, ma durante il tour era di buon umore. Ora è a casa e sta bene, si gode la vita», ha dichiarato. «Ha lavorato duramente nel corso degli anni. Penso che ora si stia godendo un po’ di tempo a casa. Diciamo che è un po’ più fermo di quanto è sempre stato. Anzi, è immobile», ha aggiunto.

Da quanto tempo sta male?

Non è una novità che Collins stia male. Non era risaputo, però, che fosse peggiorato. Quasi un anno fa, il 26 marzo 2022, aveva salutato il pubblico chiudendo il suo ultimo concerto alla O2 Arena di Londra. I problemi di salute risalgono già al 2007. All’epoca ebbe un infortunio alla colonna vertebrale che lo portò a operarsi per la prima volta nel 2009.

Dopo quell’intervento perse una parte della sensibilità delle dita. Diversi anni dopo Collins è stato operato anche una seconda volta. Poi, nel 2017 gli hanno diagnosticato anche il diabete di tipo 2. Intanto, a fare le veci per lui è il figlio Nic. «È fantastico – fa sapere Rutherford suona come il padre ma in modo diverso. Però io sono sempre dalla parte dei padri, perché è la mia generazione, e Phil è il migliore di tutti».

Articoli correlati

Back to top button